Una madre che tiene in braccio il suo bambino
Di Katherine Lyons, MD

Come prevenire 6 infezioni comuni in gravidanza

Le infezioni prenatali sono infezioni durante la gravidanza. Non tutte le infezioni sono prevenibili e molte spesso non mostrano alcun sintomo. Scopri la prevenzione, lo screening e i trattamenti per sei infezioni comuni e mantieni il tuo bambino in salute

Più del 60% delle donne in gravidanza contrae un'infezione durante la gravidanza. Virus o batteri possono entrare nel tuo corpo attraverso gli occhi, il naso, la bocca o le aperture della pelle, come tagli o graffi.

Alcune infezioni sono innocue in gravidanza. Altri possono causare seri problemi a te o al bambino, come ad esempio:

  • Danno d'organo
  • problemi di sviluppo
  • Malattia
  • Morte

Durante la gravidanza, il medico o l'ostetrica ti controlleranno per le infezioni comuni in gravidanza. Prima troviamo e trattiamo un'infezione, migliori saranno i tuoi risultati.

Molte infezioni possono essere prevenute con abitudini sane. Impariamo a conoscere sei infezioni comuni che si verificano durante la gravidanza e come prevenirle.

Lettura correlata: quale farmaco per il raffreddore o l'influenza è sicuro da assumere durante la gravidanza?

Se sei incinta e inizi a sentirti male, assicurati che il flacone di medicinali per il raffreddore e l'influenza sia sicuro per il tuo bambino.

1. Streptococco del gruppo B (GBS)

Il GBS è un tipo di batterio che 1 donna incinta su 4 porta nel proprio corpo. Questo non è lo stesso del mal di gola. Se trasmesso, è pericoloso per la vita per il 4% dei bambini.

Tutte le pazienti in gravidanza vengono controllate per GBS tra le 36 e le 37 settimane di gravidanza. Se risulterai positivo, ti daremo un antibiotico per via endovenosa durante il travaglio per proteggere il tuo bambino. Scopri come trattiamo GBS nel ns Opuscolo sullo streptococco del gruppo B [PDF].

Attualmente, non esiste un vaccino per GBS e nessun modo per impedirne la trasmissione, a parte l'assunzione di antibiotici per via endovenosa durante il parto.

2. Citomegalovirus (CMV)

Il CMV è un virus comune diffuso attraverso i fluidi corporei. Se qualcuno lo ottiene, lo ha per tutta la vita. La maggior parte delle persone non ha sintomi, che possono includere mal di gola, sensazione di dolore, stanchezza più del solito o febbre alta. I farmaci possono essere usati per trattare i sintomi.

Se vieni infettato durante la gravidanza, il CMS può passare al bambino. Il virus può causare problemi cerebrali permanenti o morte infantile. Circa 1 bambino su 200 nasce con questo virus e il 20% di questi bambini ha complicazioni.

Prevenire il CMV:

  • Evita di condividere cibo o bevande con gli altri.
  • Pulisci tutte le superfici che entrano in contatto con l'urina o la saliva.
  • Pratica il sesso sicuro indossando sempre il preservativo.
  • Lavati spesso le mani, usando acqua e sapone, e sempre dopo aver usato il bagno, cambiato un pannolino o maneggiato i fazzoletti.

3. Epatite B e C

L'epatite è un'infezione virale del fegato. Può causare seri problemi al fegato a lungo termine. L'epatite B (HBV) si diffonde attraverso i fluidi corporei e l'epatite C (HCV) si diffonde attraverso il sangue. Non si diffonde con l'allattamento al seno ma può passare al bambino durante il parto.

HVB colpisce il 4% degli adulti. C'è un rischio del 90% di trasmettere l'infezione da HVB al bambino durante il parto.

L'HCV colpisce l'1-2% degli adulti. C'è un rischio del 5% di trasmettere l'HCV al bambino durante il parto.

Lo screening per l'HCV dovrebbe essere effettuato all'inizio della gravidanza, non appena la prima visita prenatale. Molte persone con epatite non hanno sintomi, quindi lo screening è importante. I medici possono eseguire un semplice esame del sangue e trattarlo con farmaci antivirali, se necessario.

Prevenire l'epatite:

  • Evita di condividere oggetti personali come spazzolini da denti, saponi o rasoi.
  • Non condividere gli aghi.
  • Fatti vaccinare: è disponibile un vaccino sicuro ed efficace
  • Pratica il sesso sicuro indossando sempre il preservativo.
  • Lavarsi spesso le mani, usando acqua e sapone.

4. Listeriosi

Questa infezione è causata dal consumo di cibi contaminati dal batterio Listeria. Alcuni alimenti hanno maggiori probabilità di contenerlo, come ad esempio:

  • Salumi
  • Carni per il pranzo
  • Germogli crudi
  • Formaggi molli
  • Latte non pastorizzato

La listeriosi è rara, ma grave. Delle 1600 persone che lo contraggono ogni anno, 1500 sono ricoverate in ospedale e il 20-30% muore. Le donne incinte hanno 18 volte più probabilità di ottenerlo, ma gli scienziati non sono sicuri del perché le donne incinte siano così suscettibili.

L'infezione può causare affaticamento e dolori muscolari nelle donne in gravidanza, ma può causare la perdita della gravidanza. Gli antibiotici possono proteggere te e il bambino. Informi il medico se si hanno sintomi simil-influenzali. 

Prevenire la listeriosi:

  • Evita le carni lavorate (es. salumi, hot dog, ecc.).
  • Evitare il latte crudo o non pastorizzato.
  • Non mangiare pesce affumicato.
  • Non mangiare germogli crudi.
  • Mantieni il cibo fresco alla giusta temperatura.

5. Toxoplasmosi

Questa infezione è causata dal parassita Toxoplasma gondii. Secondo l'American Journal of Epidemiology, l'85% delle donne in gravidanza negli Stati Uniti è a rischio di infezione. Oltre 40 milioni di persone negli Stati Uniti hanno questa infezione.

Puoi contrarre la toxoplasmosi dagli animali, ad esempio cambiando la lettiera di un gatto infetto o mentre fai giardinaggio. Puoi anche ottenerlo mangiando carne cruda o frutta e verdura non lavate che contengono il parassita.

L'infezione può causare gravi problemi agli occhi, all'udito e all'apprendimento nei bambini. Spesso non ci sono sintomi. Il medico può darti un esame del sangue per verificare la presenza di questa infezione. Può essere trattato con antibiotici.

Prevenire la toxoplasmosi:

  • Chiedi a qualcun altro di cambiare la lettiera o, se devi farlo, indossa i guanti e lavati le mani quando hai finito.
  • Non mangiare uova crude, latte non pastorizzato, carne cruda o poco cotta o frutta e verdura non lavate.
  • Lavarsi le mani regolarmente con acqua e sapone.
  • Indossa i guanti quando fai giardinaggio.

6. Virus Zika

Puoi contrarre questo virus se vieni morso da una zanzara infetta. Raramente, può essere diffuso durante il sesso. L'infezione può diffondersi da madre a bambino durante il parto.

Il virus Zika può causare una testa e un cervello piccoli nei bambini, problemi agli occhi, perdita dell'udito e convulsioni. Al momento non sono disponibili vaccini o cure.

I focolai sono più comuni nelle zone calde e tropicali. Il New Mexico e le aree vicine degli Stati Uniti hanno segnalato la trasmissione di Zika in passato, ma non dal 2018. Tuttavia, puoi ancora essere a rischio di Zika, quindi è importante continuare le pratiche di prevenzione.

Prevenire il virus Zika:

  • Evitare di viaggiare nelle aree attualmente interessate da Focolai di Zika.
  • Pratica il sesso sicuro indossando sempre il preservativo.
  • Indossa una copertura ampia che chiuda braccia e gambe e usa un repellente per insetti a base di DEET al 50% se viaggi in un'area in cui si trova il virus Zika.

Lettura correlata: il tuo primo appuntamento prenatale

Imparare ad allattare il tuo bambino richiede pratica e pazienza. È normale avere domande, che tu sia una madre per la prima volta o una veterana.

Uno degli appuntamenti più lunghi che una donna avrà durante la gravidanza, con diversi test e molte informazioni importanti

Non tutte le infezioni possono essere prevenute. Se prendi un'infezione, questo non significa che hai fatto qualcosa di sbagliato. Ma la diagnosi precoce e il trattamento sono estremamente importanti. Ricezione corretta assistenza prenatale è il modo migliore per ridurre il rischio di complicazioni.

È possibile avere un'infezione e non accorgersene perché ci si sente bene. Ma prima viene rilevata un'infezione, migliore è il risultato possibile per te e il tuo bambino.

Per scoprire se tu o una persona cara potreste trarre beneficio dalle cure ostetriche/ginecologiche
Categorie: Salute Della Donna